La libertà in (cosciente)

LA LIBERTA’ IN (COSCIENTE)

Nuda davanti allo specchio,

osservavo un viso che non riconoscevo.

Un volto che non mi apparteneva più,

scavato dalla sofferenza, e

come un cieco che scruta 

una nuova persona

lo accarezzavo lentamente,

cercando di percepirne ogni dettaglio.

Nonostante non mi piacesse 

ciò che vedevo,

dovevo accettarmi così…

dovevo accettare 

la mia nuova condizione,

perché solo accogliendo chi ero 

in quel momento della mia vita,

sarei stata in grado 

di tornare ciò che ero stata un tempo.

Così imprigionata dal mio stesso pensiero,

iniziò una profonda guerra.

Una lunga lotta contro me stessa.

La ricerca della libertà, 

che avrei trovato

solo dopo aver lasciato andare

i fantasmi più profondi.

(Sonia Cardia)